Attrezzature per ristoranti

Attrezzature per ristoranti

Sia che si tratti di un bar, di una trattoria o di un ristorante, quando si avvia un’attività di ristorazione è necessario scegliere con oculatezza l’allestimento della cucina professionale. Quali attrezzature per ristoranti sono fondamentali per iniziare, e di quali invece possiamo fare a meno, almeno in un primo step?

Innanzitutto, poiché vi sono dei requisiti in termini di salute e sicurezza riguardanti la cucina di un ristorante, che possono variare in funzione della città, bisognerà recarsi presso l’ASL di competenza e informarsi al riguardo.

Requisiti per una cucina professionale

In linea generale, la superficie minima di una cucina professionale deve essere di 15 m2, con qualche eccezione;  se il numero di coperti in sala è tra 30 e 100, questa dimensione va aumentata di 0,3 m2 per posto, con ulteriori 0,2 m2 per ogni coperto sopra i 100. In quest’ultimo caso, inoltre, sarà necessario effettuare opere in muratura o pannelli di cartongesso per separare ulteriori ambienti, destinati al lavaggio delle verdure e alla lavorazione della carne.

L’altezza minima di una cucina professionale è pari a 3 metri, anche qui con qualche deroga.

Per legge, d’altronde, piani cottura, forni a girarrosto, grill e friggitrici vanno dotate di cappe di aspirazione professionali, con sfogo all’esterno, che garantiscano la salubrità dell’aria.

Arredamento per cucine professionali

Parliamo di attrezzatura per la cucina di un ristorante, partendo dalla premessa che le differenti specialità proposte dall’attività andranno ad influenzare la scelta d’acquisto. Ad esempio, una braceria o steak house avrà bisogno di diversi grill e piani per la lavorazione della carne, mentre una pizzeria dovrà dotarsi di forni professionali, impastatrici e così via.

In linea generale, per tutti i generi di attività ristorativa serviranno tavoli da lavoro e da preparazione, armadi, pensili, lavapentole e lavamani, nonché cappe di aspirazione per cucine professionali e gruppi di filtraggio.

In effetti, ci sono attrezzature per ristoranti che non possono mancare in nessuna cucina professionale, come ad esempio:

  • Tavoli;
  • Armadi in acciaio inox;
  • Scaldapiatti;
  • Cassettiere inox;
  • Armadi frigo;
  • Scaffali, pensili, mensole e ripiani;
  • Lavastoviglie;
  • Lavamani e lavelli.

Per quanto riguarda la cottura degli alimenti, in una cucina professionale è solitamente necessario dotarsi di friggitrici, forni elettrici, a gas e a microonde, fry-top e griglie a pietra lavica, piastre di cottura elettriche, a gas e ad induzione, cuocipasta, cucine professionali elettriche e a gas, scaldavivande e altre attrezzature legate alla cottura professionale.

In materia di lavaggio saranno utili le lavastoviglie, lavabicchieri e altri sistemi per il lavaggio e l’asciugatura delle posate, nonché lavapentole, lavaverdure e separatori di grasso professionali.

Caratteristiche delle attrezzature per ristoranti

Praticamente tutta l’attrezzatura per la cucina di un ristorante deve essere in acciaio inox, in grado di assicurare una maggior praticità ed igiene.

I diversi elementi che compongono l’arredamento della cucina professionale, inoltre, non vanno posizionati a caso ma seguendo una logica che risponde a necessità di ordine, velocità nelle preparazioni e pulizia quotidiana.

Infine, quando si tratta di scegliere le attrezzature per ristoranti è bene affidarsi ad aziende del settore che offrano un adeguato servizio di consulenza nella progettazione della struttura ristorativa, affiancando il cliente in tutte le fasi del progetto e garantendo un corretto servizio post-vendita.